Le porte rasomuro o porte filomuro sono una soluzione salvaspazio dal grande impatto visivo che unisce la funzionalità di una porta all’estetica della parete in cui sono installate.

Le porte rasomuro appartengono ad una particolare categoria di serramenti funzionali e flessibili. Oltre ad essere una soluzione salvaspazio si caratterizzano per essere un complemento d’arredo e di design, in grado di arricchire ogni ambiente.

Perché scegliere una porta rasomuro?

Le porte rasomuro sono prive di stipiti e cornici, si fondono con l’aspetto estetico dell’ambiente circostante dando continuità alla parete in cui sono posizionate e mimetizzandosi con l’intonaco.

Le porte filomuro riuniscono esigenze ed idee di stile, permettendo di mimetizzare la presenza della porta in una stanza. Come per le normali porte a battente, anche per quelle rasomuro sono disponibili grandi varietà di materiali costruttivi e finiture. Essendo veri e propri complementi d’arredo, è possibile giocare con materiali e colori per creare piacevoli contrasti in base al gusto personale.

Oltre l’estetica indiscutibilmente piacevole, le porte filomuro sono un prodotto estremamente versatile dal punto di vista dell’installazione. Questa tipologia di porte può essere installata sia in pareti in cartongesso che in muratura senza alcuna necessità di modifica.

Questo tipo di porta rappresenta la soluzione perfetta anche per coloro che hanno la necessità di modulare un grande ambiente realizzando una divisione armonica dello spazio. Grazie alla vasta scelta dei materiali con cui è possibile realizzarle è facile creare dei punti luce particolari.

Hai bisogno di chiarimenti? Ti serve un preventivo? Contattaci

Porte rasomuro: caratteristiche e materiali

Le porta rasomuro sono costruite con un telaio e delle cerniere invisibili che vengono installate all’interno della parete. Le guarnizioni sono realizzate con materiali capaci di integrarsi con l’ambiente circostante e la pittura della parete che le circonda e le maniglie possono essere a vista o integrate nella porta.

I pannelli delle porte filomuro sono realizzati con diversi materiali:

  • legno, il materiale più antico usato nella realizzazione di porte e infissi, si caratterizza per la sua longevità e per il “calore” che riesce a donare ad ogni ambiente;
  • laminato, è una costruzione più moderna, sottoposta a un particolare trattamento in grado di rendere la porta fortemente resistente all’usura, ai graffi, alle macchie e agli urti;
  • vetro, la porta è realizzata con dei pannelli composti da lastre in vetro trasparenti, satinate o sabbiate che consentono di creare caratteristici giochi di luce.

I materiali possono essere decorati o laccati con finiture opache, lucide o a specchio. Inoltre, le porte rasomuro possono essere rivestite con particolari fantasie di carta da parati per donare un tocco unico all’ambiente.

Porte rasomuro: le tipologie

Le porte raso muro rispondono a qualsiasi esigenza d’arredo e sono realizzabili in vari modelli: dai più particolari, come quelli a bilico, ai modelli più classici come le porte scorrevoli o a battente.

Le porte rasomuro a battente hanno un’apertura classica in cui il pannello ruota sulle cerniere inglobate all’interno del muro.

Le porte rasomuro a bilico si caratterizzano per l’apertura a rotazione verticale. La porta si apre girando su sé stessa grazie ad un sistema di perni e una volta chiusa crea una vera e propria parete.

I modelli scorrevoli hanno il telaio interamente montato inserito all’interno del muro, l’anta scorrendo “scompare” letteralmente fondendosi con il muro.